Curiosità e divagazioni


sabato 12 dicembre 2015

Posted by Claudia on 10:17:00 in | No comments

Un particolare fascino esercitano le città fantasma che si possono incontrare viaggiando; spesso delle vere e proprie rivelazioni di storie, società e culture poco note e che generano, nei fortuiti visitatori, un misto di sentimenti tra stupore e curiosità per le vicende passate.



PLYMOUTH, MONTSERRAT


Nell'estate del 1995, il vulcano delle Soufrière Hills iniziò a eruttare e Plymouth scomparve sotto la cenere.  Fino a qualche tempo fa citando Montserrat veniva subito in mente un tipico angolo da cartolina: spiagge dorate, acque limpide e un'atmosfera spensierata che attirava viaggiatori da tutto il mondo ora l'isola continua a offrire la possibilità di fare escursioni in barca a vela o immersioni straordinarie, oltre che di visitare la 'moderna Pompei'.


CRACO, ITALIA


In provincia di Matera questo suggestivo paesino si può definire "unantico abitato dai piedi di argilla"
Il paese medievale dell'Italia meridionale sopravvisse per secoli prima della guerra, dell'emigrazione e dei terremoti degli anni '50 che ne dissestarono le fondamenta.
Un muro di sostegno costruito frettolosamente trattenne l'acqua che bagnò l'argilla causando frane che resero pericolante l'intero paese. La popolazione perferì trasferirsi a valle lasciando Craco in alto, dominare la vallata come una fatiscente sentinella abbandonata.


PRIPYAT, UCRAINA 


Davvero tremenda questa città.. C'è una ruota panoramica ferma e desolata, gli autoscontro si sono ricoperti di erbacce, le case iniziano a sbriciolarsi, automobili arrugginite e treni abbandonati: stiamo parlando della 'Alienation Zone',  intorno al sito del  disastro nucleare di Chernobyl. Prypyat, fu costruita per gli operai che lavoravano nel famoso impianto, era considerata una città modello ed aveva una popolazione di 50.000 persone. Nel 1986, fu abbandonata in soli due giorni dopo l'esplosione di un reattore da cui si levò una nube radioattiva che ricoprì le zone circostanti. Si organizzano tour del centro abbandonato. Il costo di una visita a Chernobyl e Pripyat è più conveniente se si è in gruppo.


SILVERTON, AUSTRALIA 


Questa cittadina ora è diventata un ottimo set cinematografico ma nel 1880 circa, Silverton era una piccola comunità sorta e cresciuta per l'estrazione dell'argento.Con l'apertura di nuove miniere nelel vicinanze, buona parte della popolazione si trasferì portandosi dietro ogni cosa.. anche le case ! Non rimane molto del paese oggi, ma alcuni edifici significativi come l'albergo e la prigione e la terra rossa di cui è circondata la rendono ideale per le location cinematografiche; non a caso vi sono stati girati svariati film, tra cui Priscilla, la regina del deserto.

PYRAMIDEN, SVALBARD, NORVEGIA


Pyramiden è una città fantasma dove può capitare di incontrare una renna oppure anche un orso polare che vagano per le strade deserte. La cittadella fu venduta nel 1927 dagli svedesi a una comunità di minatori russi ed assunse l'aspetto tipico di una comunità sovietica. Negli anni '90 il carbone iniziò a esaurirsi e la società si allontanò velocemente. Ci sono ancora i libri sugli scaffali della biblioteca e le altalene nel parco giochi.Il freddo estremo conserverà questo centro congelato dal tempo ancora per anni. Pyramiden si raggiunge in barca con una guida armata di fucile per spaventare gli orsi polari.

 

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...

Cerca nel blog